Home / TFR / Trattamento di Fine Pensione, A - B

Trattamento di Fine Rapporto, A - B

In queste pagine puoi trovare tutte le spiegazioni e tutte le risposte sulla destinazione del TFR.

Vestibulumaccumsan egestibulum eu justo convallis augue estas aenean elit intesque sed. Facilispede estibulum nulla orna nisl velit elit ac aliquat non tincidunt.

Namjusto cras urna urnaretra lor urna neque sed quis orci nulla. Laoremut vitae doloreet condimentumst phasellentes dolor ut a ipsum id consectetus. Inpede cumst vitae ris tellentesque fring intesquet nibh fames nulla curabitudin.

  • ALTRO CONSUMO
    Il famoso portale al servizio dei consumatori non poteva non occuparsi delle  nuove regole del tfr e spiegare che cosa cambia rispetto al passato per la vecchia liquidazione e risponde alle domande dei lavoratori interessati: se non dico esplicitamente di no la liquidazione è persa per sempre? Il silenzio-assenso e le altre scelte: quale  conviene fare per il  Tfr?  Perché è importante preoccuparsi del problema pensione? Quanto sarà la vostra pensione? Quanto bisogna  accantonare ogni anno? Quali sono i tre strumenti previsti per la pensione. Quali sono i  vantaggi previsti dal legislatore per la previdenza integrativa?  Come scegliere il prodotto più giusto tra  fondi pensione aperti  e  fondi pensione chiusi?
    http://www.altroconsumo.it/
  • Borsa Italiana
    Con la nuova disciplina del Tfr, che anticipa di un anno la data di avvio della previdenza complementare, il legislatore ha voluto costruire due nuovi pilastri, aventi come obiettivo quello di fornire al tetto della previdenza obbligatoria, non più in grado ormai di sostenere il peso di un debito pubblico esorbitante e di una popolazione sempre più vecchia, un solido sostegno. Stiamo parlando naturalmente della previdenza complementare (fondi pensione, forme pensionistiche individuali) e dell'assicurazione individuale (Fip, polizze vita e fondi comuni).
    Entro il 30 giugno i lavoratori dipendenti dovranno scegliere se tenersi la loro vecchia liquidazione o destinare il loro Tfr futuro a un fondo pensione.
    http://www.borsaitaliana.it
  • Business on line
    Entro il 30 giugno prossimo in effetti il lavoratore si troverà davanti a un scelta che non consente ripensamenti: se lasciare il TFR in azienda, sapendo che se fino a ieri andava in pensione con una rendita pari al 70% dell'ultima retribuzione e una liquidazione (TFR) immediatamente spendibile, con l'introduzione del nuovo sistema pensionistico il lavoratore andrà in pensione più tardi, con una rendita pari al 50%-60% dell'ultima retribuzione ma dovrà decidere se tenersi la liquidazione maturata e una pensione più bassa, o se investirla nella speranza di avere una pensione vicina all'80% dell'ultima retribuzione, perdendo però il TFR maturato.
    http://www.businessonline.it